Loading

MONTEFELTRO

VEDUTE RINASCIMENTALI
ENTRA NEL BALCONE DELL’ARTE

 

Il Montefeltro è un affascinante territorio ricco di cultura e di natura. E’ compreso in circa  20 comuni, come ad esempio  Carpegna, Casteldelci, Frontino, Lunano, Macerata Feltria, Maiolo, Mercatino Conca, Montecerignone, Montecopiolo, Montegrimano, Novafeltria, Pennabilli, Piandimeleto, Pietrarubbia, San Leo, Sant’Agata Feltria, Sassocorvaro, Sassofeltrio e Talamello.

Il nome Montefeltro è derivato da Mons Feretri che alcuni studiosi pensano derivi da Giove Feretrio, divinità a cui era dedicato un tempio e che sorgeva dove oggi si trova l’attuale San Leo. La storia di questo territorio è nota soprattutto per le  contese fra Malatesta e Montefeltro, delle irruzioni dei Medici, e della famiglia dei Della Rovere fino al dominio diretto del governo della Chiesa.

La particolare morfologia del luogo, sorprendenti speroni di roccia che improvvisamente si stagliano sulle articolate colline, favoriva fin dall’antico Medioevo il sorgere di interessi particolari proponendo, entro brevi distanze, domini e orientamenti politici fra loro opposti. Non fu mai possibile, infatti, un’unità amministrativa: pur riconoscendosi in un’unica diocesi, le comunità conservarono a lungo forme di autonomia (Repubblica di San Marino). L’unione di questa autonomia amministrativa con la vivace morfologia del territorio propone oggi un elevato numero di fortificazioni e di edifici sacri, vivi testimoni di arte e spiritualità, che coronano le creste rocciose e le verdi colline feltresche.